INTERLINK

Il progetto INTERLINK mira a superare le barriere che impediscono alle Pubbliche Amministrazioni di condividere servizi con partner privati (inclusi i cittadini) attraverso lo sviluppo di un nuovo modello di governance collaborativa e garantendo maggiore trasparenza, fiducia reciproca e legittimità delle iniziative «dal basso verso l’alto».

Per saperne di più

Le principali attività previste per il progetto INTERLINK (Innovating goverNment and ciTizen co-dEliveRy for the digitaL sINgle marKet) riguardano l’implementazione di tre casi d’uso in tre PA differenti: MEF, Ministero lettone per lo sviluppo regionale e città di Saragoza.

Lo use case del MEF ha l’obiettivo di integrare gli elementi di INTERLINK con i moduli GOST personalizzati per le PA locali e da testare con cittadini e soggetti privati. Attraverso lo use case, il MEF renderà disponibili alcuni moduli del software GOST per altre PA italiane al fine di ottimizzare la gestione dei processi di governance dei servizi IT

Un’altra attività prevista sarà quella riguardante lo sviluppo di costitutivi digitali, denominati «interlinker» per l’implementazione del modello di governance e l’attivazione delle funzionalità di base necessarie per consentire agli attori privati e pubblici di cooperare.

Tecnologia

A livello tecnologico il progetto si basa sullo sviluppo di un framework e di una piattaforma operativa basata su un sistema software aperto che sfrutta le comunicazioni mobili facilitando la produzione di servizi tra PA e privati.

Periodo

Il progetto INTERLINK, come da Grant Agreement, è partito il 1° gennaio 2021 e terminerà il 31 dicembre 2023. Il MEF, in qualità di partner, svolgerà il ruolo di contributor nei Task assegnati e dirigerà lo use case assegnatogli.

Investimento

Il costo totale del progetto INTERLINK è di 198.250 euro.

I soggetti coinvolti

Nella partecipazione al progetto, il MEF potrà avvalersi della collaborazione con altre amministrazioni pubbliche, sia italiane che europee.