Aggregatore Risorse

angle-left App IO: ora disponibile sugli store Android e iOS

App IO: ora disponibile sugli store Android e iOS

L’app IO della Pubblica Amministrazione italiana è ora disponibile con la versione open beta e può essere scaricata gratuitamente dagli app store Android e iOS.

Il Team per la Trasformazione Digitale, in collaborazione con AgID (Agenzia per l’Italia Digitale), aveva annunciato nel maggio del 2018 la nascita dell’applicazione per smartphone IO, con il fine di permettere ai cittadini la gestione dei rapporti con la Pubblica Amministrazione e l’accesso ai servizi pubblici attraverso un solo punto di accesso. Ora l’app IO è disponibile in versione open beta, e può essere scaricata gratuitamente dagli app-store Android e iOS.

L’idea alla base dell’app è la user-centricity, ovvero il coinvolgimento dei cittadini nello sviluppo delle funzionalità dell'applicazione. IO è stata concepita come patrimonio collettivo: anche per questo, l’app ha un’anima interamente open source basata su processi di sviluppo aperti e collaborativi. Tutto il codice delle componenti e gli strumenti di sviluppo sono pubblici e chiunque lo desideri e ne abbia le competenze, può dare il proprio contributo, integrando queste risorse o proponendo miglioramenti.

Veniamo ora alle funzionalità dell’app. IO offre 3 menù principali, oltre a quello del Profilo: la lista di Messaggi provenienti dalle PA e dalla stessa app, che tengono aggiornati su scadenze e news rilevanti per l'utente; i Pagamenti, dove è possibile pagare gli avvisi cartacei tramite scansione del QR code, e l’elenco dei Servizi selezionabili tramite l’area geografica di interesse.

I Servizi sono divisi in Locali e Nazionali, l’utente può quindi scegliere a quali servizi “iscriversi” per essere avvisato in prossimità di una scadenza (es. dai servizi anagrafici, per il rinnovo della Carta d’Identità), per sapere quando serve effettuare un pagamento (es. dai servizi scolastici per la mensa o dall’ufficio tributo per la TARI) o per ricevere notifiche in casi particolari (es. allerte della Protezione Civile).

L’App IO ha come obiettivo di accentrare le notifiche delle Amministrazioni e, eventualmente, facilitare il pagamento dei servizi. Infatti, tramite l’area Pagamenti, grazie alla piattaforma PagoPA integrata nell’app, si può aggiungere un metodo di pagamento che per l’attuale versione open beta della App è rappresentata dalla Carta di credito con una commissione massima di 1,50 euro. Prossimamente saranno ampliati i metodi di pagamento che prevederanno anche, oltre la carta di credito, anche i circuiti SatisPay, Postepay, PayPal e Bancomat Pay. Per procedere con il pagamento è possibile scannerizzare con la fotocamera il codice identificativo presente sul bollettino oppure inserire manualmente i dati.

A completare l’App, la scheda Profilo che accoglie le informazioni del proprio profilo e permette le eventuali modifiche che si vogliono apportare sull’account. Personalizzazioni che permettono anche l’abilitazione del riconoscimento biometrico, o l’inoltro dei messaggi dell’app anche via mail.

Particolare cura è stata dedicata alla sicurezza e alla privacy con alcune funzionalità che caratterizzano le modalità di trattamento dei dati. Per tutelare al massimo la sicurezza delle operazioni, dopo 30 secondi di inattività IO chiede di nuovo l’inserimento del pin di sblocco per accedere, o l’uso del riconoscimento biometrico se è stato scelto dall’utente come metodo di accesso. L’app IO, pur offrendo modalità d’accesso centrate su impronta digitale e riconoscimento facciale per semplificare l’esperienza d’uso di ciascun utente, non raccoglie o tratta tali informazioni, tutelando così al massimo privacy e dati sensibili di ogni cittadino.

29/05/2020