I servizi online I servizi online

Consultazione cedolino

Per consentire il completamento del processo di dematerializzazione e per la completa automazione della consegna del cedolino di stipendio, NoiPA rende disponibile il cedolino e gli altri documenti contabili correlati (CUD, Mod. 730) in formato elettronico a tutti i dipendenti, anche a quelli che non siano in possesso di casella di posta elettronica istituzionale o che si trovino dislocati fuori sede.

 

Come accedere ai Servizi Self Service

Il Cedolino

Come già noto NoiPA calcola mensilmente gli emolumenti spettanti al personale dipendente elaborando le informazioni sulle competenze fisse ed accessorie, contenute nella banca dati, al fine di realizzare il Cedolino della rata stipendiale per ca. 1.500.000 dei dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Con la ormai completa smaterializzazione del cedolino, ovvero la disponibilità esclusivamente telematica dello stesso attraverso il Portale, sono venuti a cadere tutta una serie di vincoli legati alle complesse fasi di predisposizione, stampa, imbustamento e spedizione.

La struttura

Il cedolino non avendo più limiti di spazio, potrà teoricamente utilizzare un numero infinito di pagine virtuali per l'esposizione dei dettagli di pagamento e/o ritenute.
Ovviamente si è pensato di definire per il cedolino una struttura standard, che prevede una prima pagina logica assolutamente riepilogativa ed una serie di pagine successive in grado di fornire all'utente un sempre maggiore dettaglio informativo.

La prima pagina

La prima pagina logica (ovvero composta da una o più pagine fisiche a seconda della mole di informazioni) composta da una serie ben definita di aree informative.
 
La area di INTESTAZIONE del cedolino presenta, oltre al logo del Ministero dell'Economia e Finanze - Direzione Centrale dei Sistemi informativi e dell'Automazione, le informazioni identificative, ovvero:
  • RATA DI RIFERIMENTO
  • ID CEDOLINO, necessario nel caso lo stesso venisse presentato dal dipendente ad una banca/finanziaria aderente al progetto Creditonet, per la concessione di un prestito
L'area INFORMATIVA superiore riporta le seguenti informazioni:
  • DATI ANAGRAFICI
  • DATI DELL'ENTE E DELL'UFFICIO DI APPARTENENZA
  • DATI SULLA POSIZIONE GIURIDICO ECONOMICA
  • DATI RIGUARDANTI LE DETRAZIONI FAMILIARI
  • ESTREMI DI PAGAMENTO
Nell'area INFORMATIVA intermedia invece trovano spazio i dati di RIEPILOGO della retribuzione, ovvero i soli importi totali riguardanti:
  • COMPETENZE FISSE
  • COMPETENZE ACCESSORIE
  • RITENUTE
  • CONGUAGLI FISCALI (eventuali)
Nell'area INFORMATIVA inferiore infine sono riportati gli IMPORTI PROGRESSIVI, ovvero:
  • IMPONIBILE ANNO CORRENTE
  • IRPEF ANNO CORRENTE
  • ALIQUOTA MASSIMA
  • IMPONIBILE ANNO PRECEDENTE
  • IRPEF ANNO PRECEDENTE
  • ALIQUOTA MEDIA
Nell'area di CODA infine, oltre al numero di pagina riferibile al numero totale delle pagine, sono riportati:
  • RIFERIMENTI PER AVERE INFORMAZIONI
  • CODICI BIDIMENSIONALI , necessari alla certificazione del cedolino, qualora lo stesso venisse presentato come documento attestante il proprio reddito.

La seconda pagina

La struttura del cedolino prevede poi una seconda pagina logica (anche essa composta da una o più pagine fisiche) composta dagli elementi di dettaglio delle informazioni riepilogative contenute nella prima pagina.
 
La area di INTESTAZIONE della seconda pagina è assolutamente uguale a quella della prima pagina, riportando:
  • RATA DI RIFERIMENTO
  • ID CEDOLINO, necessario nel caso lo stesso venisse presentato dal dipendente ad una banca/finanziaria aderente al progetto Creditonet, per la concessione di un prestito
L'area INFORMATIVA superiore della seconda pagina invece riporta solo alcune delle informazioni presenti in prima pagina:
  • DATI ANAGRAFICI
  • DATI DELL'ENTE E DELL'UFFICIO DI APPARTENENZA
Nell'area INFORMATIVA intermedia invece trovano spazio i dati di DETTAGLIO delle:
  • COMPETENZE FISSE (esempio: STIPENDIO TABELLARE, RIA, ecc...)
  • COMPETENZE ACCESSORIE (esempio: FUA, STRAORDINARIO DIURNO, ecc..)
  • RITENUTE (suddivise in PREVIDENZIALI e FISCALI)
  • CONGUAGLI FISCALI (esempio: CONGUAGLIO IRPEF, ecc...)
Nell'area INFORMATIVA inferiore infine sono nuovamente riportati gli IMPORTI PROGRESSIVI, ovvero:
  • IMPONIBILE ANNO CORRENTE
  • IRPEF ANNO CORRENTE
  • ALIQUOTA MASSIMA
  • IMPONIBILE ANNO PRECEDENTE
  • IRPEF ANNO PRECEDENTE
  • ALIQUOTA MEDIA
Anche nell'area di CODA vengono riportate le medesime informazioni presenti in prima pagina, ovvero:
  • NUMERI DI PAGINA
  • RIFERIMENTI PER AVERE INFORMAZIONI
  • CODICI BIDIMENSIONALI , necessari alla certificazione del cedolino, qualora lo stesso venisse presentato come documento attestante il proprio reddito.