L'Offerta

L'Offerta

Da SPT a NoiPA: una storia di eccellenza

Per rendere più efficace l'azione amministrativa e assicurare il contenimento della spesa la Pubblica Amministrazione deve continuamente innovare ed estendere i suoi servizi migliori.

In questa prospettiva, nel corso dell'ultimo decennio, il Dipartimento dell'Amministrazione Generale (DAG), del personale e dei servizi del Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) ha messo a disposizione delle altre Amministrazioni dello Stato il Service Personale Tesoro (SPT), il sistema informativo per la gestione economica del personale e per i connessi adempimenti previdenziali e fiscali, erogati anche con il coinvolgimento della Banca d'Italia, di Enti creditori (Inps/ex Inpdap, Fondi di previdenza), Istituti finanziari, Patronati e di altri Enti. (Per approfondimenti vedi NoiPA Carta dei Servizi.)

Grazie alle tecnologie di SPT il MEF ha assicurato soluzioni e servizi di eccellenza, riconosciuti anche a livello europeo. 

Per mantenere elevato il livello di qualità raggiunto, ridurre drasticamente la sovrapposizione di adempimenti e servizi e contenere la spesa, il MEF si è posto l'obiettivo di estendere i servizi fino ad oggi erogati, offrendo  a tutta la Pubblica Amministrazione soluzioni modulari e scalabili, ampliando i servizi offerti in materia stipendiale, realizzando nuovi servizi sul trattamento delle presenze/assenze e assicurando la massima integrazione con i sistemi di gestione del personale già in uso presso le Amministrazioni.

Per questo il Dipartimento dell'amministrazione generale, del personale e dei servizi del MEF ha avviato il progetto NoiPA, naturale evoluzione di SPT, che risponde pienamente alle norme in materia di spending review di recente emanazione (Decreto Legge n. 98/2011, convertito con modificazioni dalla L. n. 111/2011,  Decreto Legge n. 95/2012). 

NoiPA, attraverso il nuovo portale, punto unico di accesso per le amministrazioni e gli amministrati, fornirà progressivamente nuovi e migliori servizi, incrementando il numero delle Amministrazioni servite, grazie a tecnologie sempre più avanzate, puntando su qualità, modularità, facilità di accesso e garantendo comunque un forte contenimento dei costi.

Il nuovo sistema assicurerà la fruizione dei servizi stipendiali, già erogati per le Amministrazioni dello Stato, a nuove Amministrazioni clienti (il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n.165 individua le Amministrazioni pubbliche interessate), e darà la possibilità, a chi ne farà richiesta, di ottenere il servizio per il trattamento delle presenze/assenze del personale.

Nelle sezioni specificate a lato sono descritti i servizi offerti, tempi e modalità utili per l'adesione.