Salta al contenuto della pagina

Cosa

Il self service  "Residenza fiscale e/o domicilio" consente all'amministrato di richiedere la variazione degli indirizzi di residenza e/o domicilio associati alla propria posizione stipendiale.

Perché

La funzionalità on-line, che può sostituire la modalità tradizionale, permette di aggiornare tempestivamente, in via telematica e senza recarsi presso gli uffici responsabili, i dati della residenza che consentono di individuare la Regione e il Comune per i quali è dovuta, rispettivamente, l'addizionale regionale e comunale, oppure i dati del domicilio.
 
Attraverso una procedura guidata è possibile:
 
  • scegliere se variare singolarmente la residenza, il domicilio o entrambi i dati
  • comunicare la residenza o il domicilio anche all'estero
  • consultare la lista di tutte le segnalazioni relative alla residenza e/o domicilio presenti nel sistema NoiPA
 
I dati comunicati vengono immediatamente memorizzati nel sistema collegato al portale NoiPA. La registrazione dei nuovi dati immessi nel portale NoiPA, viene confermata attraverso una e-mail inviata all'indirizzo di posta elettronica dell'utente che ha effettuato la variazione.  Nella stessa e-mail, viene inoltre indicata la rata stipendiale a decorrere dalla quale la variazione avrà effetto. 

Chi, quando e dove

Il self service  "Residenza fiscale e/o domicilio" è disponibile in qualsiasi momento per il personale gestito dal sistema NoiPA, in base al comparto di appartenenza, nella sezione "Self service" della propria area riservata.
 
Per utilizzare il servizio è necessario:
  • disporre delle credenziali di accesso al portale NoiPA (codice fiscale e password) oppure della Carta Nazionale dei Servizi
  • se si accede con codice fiscale e password, accertarsi di essere in possesso del codice PIN (riservato e identificativo del singolo amministrato) che dovrà essere inserito per convalidare le operazioni effettuate. Per conoscere tutte le informazioni relative al codice PIN vai alla pagina "PIN".
 
Maggiori informazioni e la guida sull'utilizzo del self service sono disponibili all'interno dell'area riservata.

Ulteriori informazioni

L'articolo 43 del codice civile stabilisce che la residenza è il luogo in cui la persona ha la dimora abituale, mentre il domicilio è il luogo in cui essa ha stabilito la sede principale dei suoi affari e interessi.
 
Per le persone fisiche residenti in Italia, il domicilio fiscale coincide con la residenza anagrafica. Per i contribuenti residenti all'estero, il domicilio fiscale è invece nel Comune in cui è prodotto il reddito o, se il reddito è prodotto in più Comuni, nel Comune in cui è prodotto il reddito più elevato. Nell'utilizzo di questa funzionalità self service il concetto di domicilio fiscale, chiarito dagli articoli 58 e 59 del DPR 600/1973, coincide con quello di residenza fiscale. 
 

Nodo: c1f-npa-lasp03 .lr3