Salta al contenuto della pagina
Il PIN (Personal Identification Number) è un codice numerico composto da cinque cifre, associato al profilo di ogni dipendente e indispensabile per l'utilizzo di alcuni dei servizi del Portale ai quali gli utenti NoiPA hanno accesso.
Tale codice, generato e associato automaticamente all'identità digitale, individua in modo univoco ogni amministrato, garantendo in tal modo un ulteriore livello di sicurezza e di riservatezza nell'accesso alle informazioni presenti nel sistema, in conformità alle attuali normative in materia di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione poi.
 
Il PIN è strettamente personale e non va ceduto a terzi.
 
In particolare l'utilizzo del PIN è necessario, per tutti gli amministrati che non siano in possesso della Carta Nazionale dei Servizi (CNS), per i self-service presenti nella pagina dell'area riservata quali, ad esempio, il servizio per la richiesta di piccolo prestito o per l'adesione alla previdenza complementare, oltre che per la modifica dei dati personali (indirizzo e-mail e numero di telefono).
Per conoscere l'elenco completo dei servizi per i quali è indispensabile disporre del PIN o della CNS, consulta la sezione del Portale dedicata ai self- service.

Come ottenere il PIN la prima volta 

Il PIN si genera in automatico e viene inviato, sempre in automatico, tramite e-mail all'indirizzo che l'amministrato comunica alla propria amministrazione di appartenenza. L'indirizzo diposta elettronica può essere comunicato dall'amministrato in due modi:
  1. Agli operatori che effettuano l'immatricolazione del nuovo personale che entra a far parte del sistema NoiPA 
  2. Al Responsabile dell'Identificazione Dipendente (RID) al quale l'amministrato può rivolgersi in qualsiasi momento, successivamente all'immatricolazione.
In entrambi i casi il PIN viene inviato tramite e-mail.
 
Per maggiori informazioni sul primo accesso, guada il video presente sulla home page di NoiPA.

Come ottenere il PIN in caso di smarrimento o mancato recapito

Nel caso in cui l'amministrato non ricordi più il PIN e non possa più recuperare il messaggio di posta elettronica tramite cui lo aveva ricevuto, è possibile in qualsiasi momento rivolgersi al RID per richiedere un nuovo invio del codice PIN.
 
Nel caso di mancato recapito del PIN, l'amministrato dovrebbe innanzitutto accertarsi, attraverso il RID, che il proprio indirizzo e-mail sia stato registrato correttamente nel sistema NoiPA. E' utile, altresì, controllare che la e-mail con la quale è stato inviato il PIN non sia stata gestita come "posta indesiderata" dal proprio sistema di porta elettronica. Escluse entrambe le eventualità, l'amministrato può rivolgersi al RID per chiedere un nuovo invio del codice.
 
Soltanto l'ultimo codice PIN ricevuto è valido.

Ulteriori informazioni

Il dipendente che non ha più accesso al portale e all'indirizzo e-mail comunicato in fase di immatricolazione e/o di identificazione, dovrà effettuare nuovamente la procedura di identificazione, indicando al RID la nuova casella di posta a cui sarà inviato il PIN e validandolo successivamente.

L'indirizzo e-mail comunicato deve essere univoco (ossia non deve essere utilizzato da altri utenti NoiPA, che in questo caso non permetterebbe la registrazione), funzionante e monitorato, in quanto costituisce un canale di comunicazione diretto con NoiPA, specialmente per le notifiche di sicurezza.
 
E' importante, quindi, avere sempre accesso all'indirizzo e-mail comunicato in fase di identificazione, in quanto, per ragioni di sicurezza, il PIN può essere inviato soltanto ai recapiti già forniti, modificabili solo dal RID o dall'amministrato stesso tramite la propria area personale.
 
Si ricorda che il PIN è personale e riservato, pertanto non va comunicato a terzi e deve essere conservato con attenzione poiché rappresenta la chiave di accesso ai self-service del portale.  
 
Per avere maggiori informazioni su come accedere al portale puoi, inoltre, consultare la guida all'accesso, disponibile alla pagina Documenti disponibili.

Nodo: c1f-npa-lasp01 .lr3