Salta al contenuto della pagina

I trattamenti pensionistici obbligatori e i Fondi pensionistici complementari costituiscono, insieme, il mondo previdenziale degli amministrati degli Enti/Amministrazioni che hanno aderito al sistema NoiPA. Il sistema garantisce infatti la gestione di trattenuta e versamento dei contributi previdenziali sia per quanto attiene al trattamento previdenziale obbligatorio che per gli amministrati che aderiscono a fondi pensione privati.

Attraverso NoiPA è possibile quindi gestire i diversi regimi di contribuzione obbligatoria previsti dalle norme vigenti a favore delle seguenti Casse/Enti previdenziali:

  • INPS: per il personale in servizio presso le amministrazioni pubbliche 
  • INPS - gestione ex INPDAP: per i dipendenti pubblici iscritti alle Casse degli ex Istituti di previdenza (CTPS, CPS, CPDEL, CPUG) e di altre categorie di personale 
  • INPGI: per i giornalisti e dei pubblicisti professionisti e per dipendenti pubblici iscritti al relativo Albo di categoria che svolgano attività giornalistica
  • IPOST: per il personale proveniente dall'Ente Poste
  • ENPAM: per il personale medico ed odontoiatrico

 

I trattamenti previdenziali obbligatori prevedono un versamento obbligatorio in parte a carico del lavoratore e in parte a carico dell'Amministrazione e la tipologia e la misura dei contributi dovuti vengono definite in base alle disposizioni normative.  

L'obbligo d'iscrizione ad una Cassa previdenziale sussiste qualunque sia la natura del rapporto di lavoro, salvo casi particolari per i quali è prevista l'esenzione della contribuzione, al fine di provvedere al trattamento pensionistico pubblico in favore dei dipendenti dalla data di cessazione dal servizio. L'art.4, legge 8 agosto 1991, n. 274, stabilisce in particolare che l'iscrizione è obbligatoria per tutti i lavoratori assunti, anche per coloro i quali siano stati assunti per svolgere funzioni a carattere eccezionale o straordinario e anche nel caso in cui l'assunzione sia a tempo determinato o a titolo di supplenza o per attività non istituzionali.

Si precisa che, in applicazione all'art. 2, comma 18, della legge 8 agosto 1995, n. 335, a decorrere da gennaio 2014 è stato introdotto il sistema di calcolo del massimale contributivo, annualmente rivalutato in base all'indice Istat dei prezzi al consumo, oltre il quale il reddito percepito non è soggetto a contribuzione ai fini pensionistici e del fondo credito. Il massimale opera per tutti i lavoratori privi di anzianità contributiva al 1° gennaio 1996 e per la generalità degli iscritti alla Gestione Separata INPS istituita dopo tale data.

Per la gestione dell'assoggettamento al massimale contributivo le procedure operano effettuando il calcolo dell'imponibile annuale considerando l'importo lordo effettivamente percepito, fino alla mensilità di novembre Qualunque rimborso dovrà quindi essere regolarizzato dall'Amministrazione di competenza con l'INPS. L'Istituto previdenziale ha infatti  dato indicazioni che il conguaglio contributivo non possa essere operato dal sistema NoiPA centralmente in quanto le amministrazioni interessate dovranno attivare presso l'Istituto previdenziale le necessarie procedure di recupero delle somme in più versate sia a carico del datore di lavoro  che del dipendente.

Con le circolari n. 11 del 23 gennaio 2015 dell'INPS e n.1 del 20 gennaio 2015 dell'INPGI, gli enti previdenziali hanno comunicato che, per il 2015, il massimale annuo della base contributiva e pensionabile è pari a €. 100.324,00.

Nell'ambito dei trattamenti pensionistici a contribuzione obbligatoria, NoiPA provvede a:

  • trattenere le ritenute previdenziali ed assistenziali sui compensi di natura fissa e accessoria degli  amministrati 
  • effettuare, entro la fine del mese di riferimento, i versamenti di tutte le ritenute gestite centralmente secondo le modalità concordate con ciascun Ente previdenziale (per consultare la documentazione di approfondimento sui versamenti centralizzati, vai alla tabella in fondo alla pagina)
  • acquisire le informazioni inerenti le somme accessorie liquidate direttamente dagli uffici responsabili e le relative ritenute applicate per poter elaborare il conguaglio previdenziale e rilasciare il modello CU
  • gestire l'elaborazione delle dichiarazioni fiscali e delle denunce contributive mensili (UNIEMENS) ed annuali (CU, 730 e 770) che vengono trasmesse centralmente dal sistema agli enti deputati entro le scadenze previste (per consultare le informazioni di dettaglio sulle denunce contributive, vai alla sezione "Dichiarazioni e flussi di rendicontazione")

 

In relazione ai versamenti agli enti di previdenza, si precisa che NoiPA: 

  • effettua direttamente i versamenti per gli enti che rientrano nel bilancio dello Stato tramite flusso telematico, nelle modalità consultabili nella sezione "Strumenti per operatori", in particolare alla pagina "Flussi di pagamento"
  • fornisce i dati necessari agli enti fuori bilancio affinché provvedano ad effettuare in autonomia i versamenti agli enti di previdenza

 

Le Amministrazioni per le quali è previsto il pagamento telematico possono consultare on line, nella sezione Dati della spesa , disponibile nell'area pubblica del Portale, il dettaglio dei pagamenti effettuati da NoiPA per ciascuna tipologia di spesa .

I fondi pensione complementari o altre forme pensionistiche individuali hanno il fine di garantire, al termine dell'attività lavorativa di ciascun iscritto, una pensione integrativa a quella obbligatoria.

L'adesione a tale tipologia di contribuzione è volontaria per il lavoratore che può sottoscrivere, in completa autonomia e utilizzando la funzionalità self service disponibile nell'area riservata, i seguenti fondi pensione: 

  • Fondo Scuola Espero, destinato al personale della scuola
  • Fondo Perseo-Sirio, destinato al personale dei Ministeri, delle Regioni e delle autonomie locali, della Sanità, degli Enti pubblici non economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell'ENAC, del CNEL, delle Università e dei centri di ricerca e sperimentazione e delle Agenzie fiscali. 

 

Per conoscere i dettagli inerenti le modalità di adesione ai Fondi di previdenza complementare attraverso il sistema NoiPA, vai alla pagina "Previdenza complementare", mentre per consultare altre informazioni su tali Fondi e la normativa in materia pensionistica, vai alla tabella posta in fondo alla pagina.


Nodo: c1f-npa-lasp00 .lr2