Salta al contenuto della pagina

Il personale del Comparto Forze di Polizia è l'insieme di amministrati contrattualizzati appartenente alle Forze di Polizia dello Stato ad ordinamento civile che, a decorrere dal 1° gennaio 2009, è entrato a far parte del sistema NoiPA, che ha acquisito la gestione del Corpo Forestale dello Stato, dal 1° gennaio 2009, la gestione del personale del Corpo della Polizia Penitenziaria, dal 1 gennaio 2011 e, infine la gestione del Personale di Polizia di Stato, a decorrere dal 1° gennaio 2015, in attuazione alla normativa che dispone che, entro il 1º gennaio 2016, tutti i Corpi di Polizia, compresa l'Arma dei Carabinieri, devono  avvalersi delle procedure informatiche del Ministero dell'economia   e   delle   finanze -  Dipartimento dell'Amministrazione Generale, del Personale e  dei  Servizi  per  il pagamento, al proprio personale, delle competenze fisse e accessorie prevista (art. 1, comma 402, della legge n. 147 del 27 dicembre 2013 - Legge di Stabilità 2014).

Personale contrattualizzato 

Le procedure che disciplinano i contenuti del rapporto di impiego del personale non dirigente delle Forze di Polizia dello Stato ad ordinamento civile sono stabilite dal Decreto legislativo 12 maggio 1995, n 195, adottato in attuazione dell'art. 2 della L. 6 marzo 1992, n. 216, in materia di procedure per disciplinare i contenuti del rapporto di impiego del personale delle Forze di polizia e delle Forze armate. In particolare, l'art. 1, comma 2, del D.lgs. 195/1995 stabilisce che le suddette procedure devono attuarsi secondo le modalità e per le materie indicate dal decreto medesimo e si concludono con l'emanazione di separati decreti del Presidente della Repubblica. 

Inoltre, dal 1° gennaio 2003, in applicazione del Decreto Legislativo 30 maggio 2003 n. 193, è stato introdotto il Sistema dei parametri stipendiali per il personale non dirigente delle Forze di Polizia e delle Forze armate in sostituzione dei soppressi livelli stipendiali. Con il D.P.R. 11 settembre 2007 n. 170 è stato recepito l'accordo sindacale e il provvedimento di concertazione per il personale non dirigente delle Forze di polizia ad ordinamento civile e militare (quadriennio normativo 2006-2009 e biennio economico 2006-2007). 

Il trattamento stipendiale del personale non dirigente della Polizia di Stato è stato rideterminato, da ultimo, dall'accordo sindacale riguardante il personale non dirigente delle Forze di Polizia ad ordinamento civile (Polizia di Stato, Corpo di Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale dello Stato) per il biennio economico 2008-2009. Tale accordo è stato recepito dal D.P.R. 1 ottobre 2010 n. 184. In particolare, l'art. 2 del citato decreto ha stabilito che a decorrere dal 1° gennaio 2009, il valore del punto parametrale, stabilito dall'art. 2, comma 3, del D.P.R. 11 settembre 2007, n. 170, è fissato in euro 172,70. 

Nel Sistema NoiPA, il personale contrattualizzato delle Forze di Polizia dello Stato ad ordinamento civile viene individuato con la lettera "M" al primo carattere del codice che identifica la qualifica. Per consultare i codici relativi alle qualifiche associate al personale contrattualizzato delle Forze di Polizia ad ordinamento civile, vai alla tabella posta in fondo alla pagina.

Personale dirigente e direttivo del comparto Forze di Polizia ad ordinamento civile

Per il personale dirigente e i gradi di qualifiche corrispondenti della Polizia di Stato, il D.Lgs. 12-5-1995 n. 195, all'art. 1, seconda parte, dispone quanto segue: "(¿) Il rapporto di impiego del personale civile e militare con qualifica dirigenziale resta disciplinato dai rispettivi ordinamenti ai sensi dell'art. 2, comma 4, e delle altre disposizioni del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165". Inoltre, per il personale dirigente e i gradi di qualifiche corrispondenti, l'art. 24, comma 1, della Legge 23 dicembre 1998, n. 448, dispone che "la retribuzione delle categorie di personale non contrattualizzato ivi indicate è adeguata di diritto annualmente in ragione degli incrementi medi, calcolati dall'Istituto nazionale di statistica, conseguiti nell'anno precedente dalle categorie di pubblici dipendenti contrattualizzati sulle voci retributive utilizzate dal medesimo istituto per l'elaborazione degli indici delle retribuzioni contrattuali".

Pertanto, per il personale menzionato, si provvede con appositi DPCM, ad adeguare, di diritto, lo stipendio, l'indennità integrativa speciale e gli assegni fissi e continuativi, in ragione degli incrementi medi, calcolati dall'ISTAT, conseguiti nell'anno precedente dalle categorie di pubblici dipendenti contrattualizzati.

Il sistema NoiPA ha provveduto a dare attuazione al DPCM del 30 aprile 2010, pubblicato sulla G.U. del 27 luglio 2010, il quale ha stabilito che le misure degli stipendi, dell'indennità integrativa speciale e degli assegni fissi e continuativi dei docenti e dei ricercatori universitari, del personale dirigente della Polizia di Stato e qualifiche e gradi corrispondenti dei corpi di polizia civili e militari, dei colonnelli e generali delle Forze armate in vigore alla data del 1° gennaio 2009 sono incrementate, a decorrere dal 1° gennaio 2010, in misura percentuale pari al 3,09 per cento.

Nel Sistema NoiPA, il personale dirigente delle Forze di polizia dello Stato ad ordinamento civile viene individuato con la lettera "L" al primo carattere del codice che identifica la qualifica; assimilati alle qualifiche dirigenziali sono i cd. "Direttivi", che pur essendo contrattualizzati conservano lo stesso trattamento dei dirigenti: nel sistema sono individuati, al pari del restante personale contrattualizzato, dalla lettera "M". Per consultare i codici relativi alle qualifiche associate al personale dirigente e direttivo delle Forze di Polizia ad ordinamento civile, vai alla tabella posta in fondo alla pagina.

Assegni di natura fissa e continuativa

NoiPA consente di gestire diversi assegni di natura fissa e continuativa per il personale delle Forze di Polizia; in particolare è possibile individuare due tipologie di assegni:

  • comuni a tutti i comparti: assegni corrisposti a tutti gli amministrati dei comparti gestiti da NoiPA;
  • specifici del comparto Forze di Polizia ad ordinamento civile: assegni corrisposti ai soli amministrati o ad una parte degli amministrati gestiti nell'ambito della specifico comparto Forze di Polizia (es. indennità operative per il personale di Polizia di Stato).

Assegni comuni a tutti i comparti

Stipendio Tabellare: retribuzione (comprensiva dell'indennità integrativa speciale e dell'indennità di vacanza contrattuale) differenziata in relazione alle singole categorie di inquadramento del sistema di classificazione professionale, destinata a remunerare in via ordinaria la prestazione del dipendente nell'ambito di un rapporto vincolante e derivante dal contratto individuale di lavoro. 

 

Indennità Integrativa Speciale (I.I.S.): L'indennità integrativa speciale (I.I.S.) è stata conglobata nello stipendio dal 01/01/2003, in base all'art. 20 del CCNL del personale del comparto delle Amministrazioni autonome dello Stato ad ordinamento autonomo del 26/05/2004, 2002-2005. In base all'art. 21, comma 3 del CCNL, il conglobamento sullo stipendio tabellare dell'indennità integrativa speciale non modifica le modalità per determinare la base di calcolo in atto del trattamento pensionistico anche con riferimento all'art. 2, comma 10 della legge n. 335/1995 (maggiorazione del 18% della base pensionabile). Per questo motivo l'IIS viene individuata come un assegno distinto dallo stipendio con importo tabellare associato alla qualifica, con le stesse ritenute previdenziali che gravano sullo stipendio. L'importo di tale assegno non incide sul conguaglio contributivo. In NoiPA, l'assegno di Indennità Integrativa Speciale, viene identificato con codice 750 (comune a tutte le qualifiche) e diversi sottocodici per differenziare le qualifiche. 

 

Indennità di vacanza contrattuale (IVC): elemento provvisorio della retribuzione, previsto al fine di tutelare i lavoratori nel caso di ritardi nella stipula dei rinnovi contrattuali. In NoiPA tale indennità, a decorrere dallo stipendio di aprile 2010 e in attesa del rinnovo contrattuale per il biennio economico 2010- 2012, fermo restando il carattere provvisorio dell'emolumento e il riassorbimento dei benefici economici che saranno riconosciuti in sede di rinnovo dei CCNL, viene assegnata automaticamente all'amministrato mediante l'attribuzione del codice assegno "888 - IND.VACANZA CONTRATTUALE" e di vari sottocodici definiti in base alle qualifiche del comparto.

 

Tredicesima mensilità: quota, assimilabile per natura e funzione allo stipendio tabellare, dovuta al dipendente in base al D.L.vo C.P.S. 263/1946, art. 7, comma 5, in ragione di un dodicesimo per ogni mese di servizio prestato o frazione di mese superiore ai quindici giorni (modalità di calcolo in ratei). 

Assegni specifici del comparto Forze di Polizia

Indennità operative (D.P.R. 11 settembre 2007 n.170 e D.P.R. 164/2002):  L'articolo 13 del D.P.R. 164/2002 ha introdotto importanti innovazioni in materia di corresponsione delle indennità di aeronavigazione, volo, imbarco e relative indennità supplementari nei confronti di quel personale che presti servizio nelle specifiche attività.

Il comma 1 prevede che, fermo restando le disposizioni relative all'equiparazione tra i gradi e le qualifiche del personale delle Forze di Polizia e quello delle Forze Armate, l'indennità di impiego operativo per attività di aeronavigazione, di volo, di pilotaggio ed imbarco nonché relative indennità supplementari attribuite al personale delle Forze di Polizia ad ordinamento civile, sono riportate, con le medesime modalità applicative e ferme restando le vigenti percentuali di cumulo tra le diverse indennità, agli importi ed alle maggiorazioni vigenti per il personale delle Forze Armate impiegato nelle medesime condizioni operative.

Gli importi vengono attribuiti a seconda della qualifica di appartenenza: per maggiori informazioni sulla codifica degli assegni meccanizzati e sulle nuove implementazioni realizzate da NoiPA per la gestione automatizzata delle indennità operative per il personale della Polizia di Stato, consulta la documentazione riportata nella tabella in fondo alla pagina.

 

Emolumento aggiuntivo fisso e indennità di trascinamento (D.P.R. 18.6.2002, n.164): L'art.13 del D.P.R. 18.6.2002, n.164, concernente il recepimento dell'accordo sindacale riguardante il personale delle Forze di polizia ad ordinamento civile, al comma 2 stabilisce che al personale delle Forze di Polizia ad ordinamento civile destinatario dell'indennità di impiego operativo per attività di aeronavigazione e volo, al fine di riequilibrare il trattamento economico connesso alla specifica responsabilità operativa nel quadro generale dell'espletamento dei compiti istituzionali, compete un emolumento fisso aggiuntivo di polizia nella misura mensile. Detto emolumento compete, all'atto del passaggio alla qualifica o anzianità superiore, nella misura corrispondente alla nuova qualifica o anzianità con perdita dell'eventuale emolumento fisso aggiuntivo già in godimento. L'emolumento in questione non è preso in considerazione in occasione della determinazione del beneficio previsto per il personale che, uscendo dalla specialità, viene restituito ai servizi ordinari (c.d. trascinamento) e non può, inoltre, essere individuato come importo da riconoscere per intero o al 50%, in rapporto con l'indennità mensile pensionabile. L'emolumento fisso aggiuntivo è da considerarsi pensionabile e computabile nella tredicesima mensilità; dovrà essere assoggettato per intero sia ai fini fiscali che contributivi. Inoltre dal corrispondente contratto per le Forze Armate derivano le ulteriori seguenti novità.

I periodi di servizio prestati dal personale nelle condizioni di cui all'art. 13, commi 1, 2, 3, 4 e 5 della legge 78/83 (indennità per pronto intervento aereo, per piloti collaudatori - sperimentatori, per i piloti istruttori di volo o di specialista) danno luogo all'indennità di trascinamento per ogni anno di servizio effettivamente prestato con corresponsione delle relative indennità e fino ad un massimo di 20 anni pari ad una percentuale di un ventesimo dell'indennità percepita; al personale del Corpo forestale dello Stato che passi da una ad altra condizione di impiego tra quelle previste dagli articoli 4, 5 e 6 commi 1, 2 e 3 che dia titolo ad un'altra indennità di impiego operativo, compete la nuova indennità ovvero, qualora più favorevole, l'indennità di trascinamento maturata. Il servizio prestato nella nuova condizione è utile per la maturazione degli anni ai fini della predetta indennità di trascinamento e di ogni altro beneficio di legge. 

Per maggiori informazioni sulla gestione automatizzata del trascinamento, nuova implementazione prevista dal Sistema NoiPA per il personale della Polizia di Stato, è possibile consultare la tabella posta in fondo alla pagina.

Indennità Pensionabile (Art. 5, D.P.R. 69/1984): Dal 1° gennaio 1984 l'Indennità Pensionabile Mensile ha sostituito, per effetto dell'art. 5, D.P.R. 69/1984, l' indennità mensile per servizio di istituto di cui alla L. 1054/1970 e l'assegno personale di funzione di cui all'art. 143 D.P.R. 312/1980. Si tratta di un assegno mensile tabellare, corrisposto per 13 mensilità ed assoggettato alle stesse ritenute previdenziali dello stipendio con esclusione della ritenuta per "opera di previdenza".

Gli importi vengono attribuiti a seconda della qualifica di appartenenza. Si tratta di un assegno tabellare codificato in NoiPA con codice 200 e diversi sottocodici a seconda della qualifica di appartenenza dell'amministrato.

Assegno Funzionale Pensionabile (Art. 8 Contratto integrativo del 18/03/2009): Fermi restando i requisiti di cui all'art. 5, comma 3, del D.P.R. del 16/3/1999, n. 254, dal 1/12/2008 al personale in divisa, viene corrisposto l'assegno funzionale di cui all'art. 3, commi 1 e 2 del D.P.R. 28/04/2006 al compimento del 17° anno di servizio. Tale assegno viene incrementato al compimento del 27° anno e del 32° anno di servizio.

Si tratta di un assegno tabellare che in NoiPA è riconoscibile dai codici 257 (anzianità 17 anni), 258 (anzianità 27 anni) e 259 (anzianità 32 anni), con relativi sottocodici.


Titolo Argomento Data pubblicazione Versioni disponibili
Cerca
Allegato 2 - Indennità operative per il personale della Polizia di Stato - elenco assegni Indennità operative 09/03/2016
Art. 1, comma 402 della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013 Normativa 09/03/2016

Nodo: c1f-npa-lasp01 .lr1