Salta al contenuto della pagina
"Trattamento fisso e continuativo" è la sotto-sezione del Portale in cui è possibile ottenere informazioni sull'insieme di compensi di natura fissa e continuativa corrisposti al dipendente per le prestazioni svolte nell'ambito del rapporto di lavoro stipulato con l'amministrazione/ente di appartenenza.
 
Tale corrispettivi, le cui caratteristiche salienti sono la fissità e la continuità di erogazione, rappresentano la componente fissa dello stipendio e contribuiscono, insieme ai compensi di natura variabile e accessoria, a definire il trattamento economico dei dipendenti.
 
In particolare, nell'ambito del trattamento economico:
  • i compensi di natura fissa e continuativa, identificano l'insieme di voci retributive fisse e accessorie utili a remunerare le mansioni della categoria e del profilo professionale del dipendente (ad esempio lo stipendio, la tredicesima, l'indennità integrativa speciale (IIS), l'indennità di vacanza contrattuale (IVC) o altre indennità specifiche degli enti/amministrazioni);
  • i compensi di natura variabile e accessoria, identificano l'insieme di voci retributive utili a ricompensare le prestazioni svolte oltre ai compiti della categoria e del profilo professionale rivestito (ad esempio lo straordinario, l'indennità di rischio,...)
 
Il dettaglio dei contratti, delle qualifiche e degli assegni di natura fissa e continuativa inerenti le aree dirigenziali, il comparto specifico ed eventuali aree manuali e non contrattualizzate gestite da NoiPA è consultabile utilizzando il menu orizzontale posizionato in alto nella pagina.
 
Nella sezione "Gestione accessoria e variabile" sono invece disponibili le informazioni sulla componente variabile, sulle voci accessorie dello stipendio di tutti gli amministrati gestiti da NoiPA e sulle modalità di gestione e pagamento del personale supplente breve e saltuario della Scuola e del personale volontario dei Vigili del Fuoco.
 
Ai fini del trattamento economico, è utile sapere che tutte le voci retributive che compongono il cedolino mensile vengono identificate nel sistema NoiPA con i codici assegno e vengono gestite:
  • in conformità alla struttura disposta dai Contratti Collettivi Nazionali di ciascun Comparto negoziale/Area dirigenziale o disposizione normativa;
  • attraverso un apposito sistema di codifica che ne determina le caratteristiche ai fini previdenziali ed erariali, nonché le modalità di calcolo in relazione alla tredicesima mensilità e ad eventuali riduzioni del trattamento economico.


Gli assegni possono essere: 

  • tabellari, l'importo è definito sulla base degli accordi contenuti all'interno dei vari Contratti Collettivi Nazionali e Contratti Integrativi di Comparto e alle categorie di inquadramento del comparto di appartenenza e qualifica del dipendente;
  • non tabellari o ad personam, invece, sono quelli il cui importo viene assegnato manualmente attraverso un accordo individuale tra l'ente e il dipendente in relazione a particolari situazioni giuridiche o alla specifica competenza.
 
Si precisa che l'aggiornamento degli importi retributivi, in caso di rinnovo contrattuale o di modifica della normativa vigente, viene effettuato centralmente con lavorazione automatizzata entro 30 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.  Per la registrazione di un nuovo assegno le Amministrazioni interessate possono produrre richiesta ufficiale attraverso la compilazione delle documentazione disponibile nella tabella posta in fondo alla pagina.

Titolo
Argomento
Data pubblicazione
Versioni disponibili
Cerca
Modulo richiesta - Istituzione Nuovo Assegno
Moduli per la richiesta di registrazione di un nuovo assegno
08/03/2016
Scheda Dati Istituzione Nuovo Assegno
Istruzioni per la compilazione della richiesta di istituzione di assegno
08/03/2016
Tracciato Record per inserimento/variazione assegno
Tracciato Record per inserimento/variazione assegno
08/03/2016

Nodo: lelife4 .4-1