Salta al contenuto della pagina

La diffusione di nuove tecnologie unitamente all'utilizzo di device mobili, sensori e infrastrutture intelligenti, ha determinato non solo un mondo più interconnesso ma una crescita esponenziale dei dati da gestire.

Di conseguenza occorre utilizzare specifici strumenti, metodologie, algoritmi che consentano di elaborare l'enorme quantità di dati, sia per scopi di analisi che di valutazione, finalizzati alla pianificazione e al processo decisionale, oltre che al miglioramento dei servizi.

Il raggiungimento di tali obiettivi rende tuttavia necessario limitare le restrizioni imposte sulle modalità di trattamento dei dati, attraverso l'introduzione degli Open Data, i quali possono essere liberamente utilizzati, riutilizzati e ridistribuiti da chiunque, soggetti eventualmente alla necessità di citarne la fonte e di condividerli con lo stesso tipo di licenza con cui sono stati originariamente rilasciati.

Gli Open Data richiamano quelli che sono i principi basilari dell'open government, in termini di open content, open access e trasparenza.

In particolare i Linked Data, o dati collegati, rappresentano una modalità di pubblicazione di dati strutturati, atti a essere collegati fra loro e quindi utilizzabili attraverso interrogazioni semantiche.

L'obiettivo dei Linked Data è quello di creare un singolo aggregato di conoscenza distribuita in continuo movimento ed evoluzione.

Questo tipo di rappresentazione costituisce lo standard tecnologico ad oggi più elevato per il trattamento delle banche dati online in quanto consente sia la navigazione dei dati, sia l'elaborazione dei Dataset in modalità machine readable, utilizzando riferimenti semantici e abilitando così ricerche più dettagliate, precise e veloci.

Attraverso tale tecnologia il portale Open Data NoiPA, sviluppato nell'ambito del programma Cloudify NoiPA, intendende quindi raggiungere un duplice obiettivo: garantire la trasparenza e valorizzare al massimo il patrimonio informativo del settore pubblico.

Per garantire la fruibilità dei dati, il nuovo portale è inoltre dotato dello strumento open source "LodLive", che permette di rappresentare graficamente i dati abilitando una visualizzazione semplice e intuitiva delle connessioni esistenti tra i vari Dataset presi in considerazione.

Per conoscere nel dettaglio il progetto promosso dalla Direzione dei Sistemi Informativi e dell'Innovazione del DAG del Ministero dell'Economia e delle Finanze vai alla sezione Progetto.

Se invece vuoi accedere direttamente ai dataset messi a disposizione, vai alla sezione Dataset, dove filtrando per tipologia di dato e per data di caricamento, potrai consultare i vari dataset pubblicati.

Tramite la sezione Endpoint SPARQL potrai infine accedere all'applicativo Virtuoso SPARQL Query Editor, che ti permetterà di interrogare i Linked Open Data NOIPA e di scaricare in formato diverso (HTML, XML, RDF, ecc.) i dati richiesti.
Nodo: c1f-npa-lasp02 .lr1